Recensione del gioco da tavolo di Adventure Mart - il fascino della carineria supera l'inconsistenza del gameplay del deckbuilder di aste fantasy

 Recensione del gioco da tavolo di Adventure Mart - il fascino della carineria supera l'inconsistenza del gameplay del deckbuilder di aste fantasy

Thomas Murphy

Volete sentire un adulto strillare come un bambino eccitato? Mostrategli Adventure Mart. Non è chiaro perché questo gioco di vendita di equipaggiamenti agli avventurieri di passaggio debba avere una grafica carina, in stile chibi, ma funziona ed è meravigliosa. I nomi sono pieni di battute, come l'"Importonomicon" con la sua lasciva lingua verde. Le immagini sono ricche di personaggi e dettagli, come il macabro "Lavoratore delle Notti" che ha unÈ così accattivante che viene voglia di comprare le carte solo per il piacere di averle in mano.

Il vero scopo dell'acquisto di scorte, personale e arredi del negozio è quello di rendere il vostro negozio più attraente per gli avventurieri. L'azione principale del gioco consiste nel prendere una carta avventuriero a faccia in giù dalla riga di quel turno e iniziare a mettere all'asta le vostre scorte. Ognuno di loro vuole uno o più tipi di scorte, da quelle magiche a quelle da mischia, quindi offrite loro carte di quel tipo dalla vostra mano e totalizzate le stelle su di esse. Altri giocatoricercano di superarvi con offerte più alte, se hanno le carte in regola.

È così accattivante che viene voglia di comprare le carte semplicemente per il piacere di averle in mano.

C'è un inghippo: ogni oggetto in stock ha un valore, separato dalla sua valutazione in stelle, e ogni avventuriero ha una quantità massima di oro da spendere. Potete offrire loro un extra per vincere l'asta, ma non otterrete un centesimo in più di quello che hanno nel marsupio della loro cintura e avrete meno scorte per l'asta successiva. Se vale la pena rischiare è il calcolo che Adventure Mart vi propone a ogni svolta di ognigirare.

Tutti iniziano con lo stesso mazzo di dieci azioni. Ogni turno se ne pescano cinque e se ne possono acquistare di nuove da una riga a faccia in su. Si tratta di un gioco di deckbuilding con la particolarità che le azioni acquistate finiscono nella mano, anziché nel mazzo degli scarti, consentendo di utilizzarle subito. La maggior parte delle azioni ha un valore e un punteggio maggiore rispetto alle carte base. Alcune hanno poteri speciali che si possono utilizzare giocando la cartainvece di venderlo.

Adventure Mart mescola offerte e deckbuilding nel suo gameplay a turni. Immagine: Hub Games

Anche il personale e le attrezzature sono disponibili per l'acquisto, alla cieca o da una selezione a faccia in su. Una volta acquistate, le attrezzature possono essere utilizzate ogni turno. Il personale è più potente ma, come i veri dipendenti, deve essere pagato ogni volta che lo si utilizza. Ma se lo si vuole nel proprio negozio, il gioco ci lancia un'altra palla al piede.

Qualche fila di carte diventa un calderone ribollente di tensioni impossibili.

Le aste sono il modo principale per fare soldi. Se si avvia un'asta si ottiene una stella bonus sulla propria offerta, quindi è quello che si vuole fare. Si vuole anche acquistare e utilizzare le scorte, il personale e gli arredi. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, ognuna di esse è un'azione indipendente, che costringe a scegliere. Più si aggiungono al proprio negozio in un turno, meno si ha la possibilità di avviare e vincere aste. Qualche fila di carte diventa unaSarebbe quasi insopportabile se non ci fosse tutta quella bella arte a distrarti.

Le simpatiche immagini contribuiscono a stemperare la tesa competizione tra i mercanti rivali dei giocatori. Immagine: Hub Games

"Molte carte rompono il ciclo di base in modi interessanti. Alcuni avventurieri rubano dai negozi più ricchi, altri sono membri di gilde che danno bonus quando vendono agli aderenti dello stesso gruppo. Ci sono carte staff che possono sabotare le offerte degli altri giocatori o addirittura rischiare di far ripartire una vendita dopo che è terminata. Molte attrezzature e oggetti di magazzino permettono di pescare di più.carte o sfoltire il mazzo.

Per esempio, l'acquisto di prodotti a prezzi scontati e poi l'acquisto all'ingrosso per sfruttare i risparmi è una strategia valida. Ma come ogni strategia di Adventure Mart, farla funzionare significa rivalutare costantemente il valore di ogni cosa. Come in una vera e propria sala vendite, distogliere per un attimo lo sguardo dal premio può farvi retrocedere al secondo posto.luogo.

In alcuni momenti le cose possono sembrare un po' incoerenti, ma non così tanto da rovinare l'esperienza. Immagine: Hub Games

La sensazione di essere stati assemblati insieme gioca a favore del gioco.

Tutti questi concetti interconnessi danno ad Adventure Mart una strana sensazione di frammentarietà. Il deckbuilding è importante, ma i giocatori non ciclano i loro mazzi abbastanza spesso da renderlo un deckbuilder. L'asta è importante, ma la selezione casuale di azioni e avventurieri la rende piuttosto un gioco d'azzardo. Inoltre, non c'è una curva di potenza. Potreste ottenere un avventuriero ricco al primo turno e doverlo vendere Dungeoneering.Oppure si potrebbe finire per vendere la Pietra Filosofale a un signorotto squattrinato nel momento culminante. Entrambe le cose sono insoddisfacenti.

Guarda anche: Dungeons & Dragons: Honor Among Thieves recensione - Il film di D&D è una storia dimenticabile in un mondo fantastico e fedele

Tuttavia, questa sensazione di essere stato messo insieme funziona anche a favore del gioco, facendolo sembrare innovativo e stravagante. Se a questo si aggiungono l'ottima grafica, la gamma di effetti delle carte e lo stato di gioco dinamico, si ottiene un titolo che è superiore alla somma delle sue parti. Quindi, sia che siate esperti acquirenti di strategici, sia che siate alle prime armi con la famiglia, fate un salto all'Adventure Mart. Ci saranno sicuramentequalcosa sugli scaffali per invogliarvi.

Guarda anche: Secret Hitler - Espansione comunista creata dai fan per il gioco di deduzione sociale

Thomas Murphy

Thomas Murphy è un giocatore appassionato che gioca ai giochi da tavolo da oltre 20 anni. Ha un amore ineguagliabile per tutti i tipi di giochi da tavolo, di carte e di dadi, e traspare davvero negli articoli che scrive. Che si tratti di un'immersione profonda in un gioco classico, di una recensione di una nuova versione o di un'analisi delle ultime tendenze nel mondo dei tavoli, la scrittura di Thomas è sempre coinvolgente, perspicace e, soprattutto, divertente. Quando non è impegnato a giocare o a scriverne, Thomas trascorre il suo tempo insegnando e facendo da mentore a nuovi giocatori, facendo volontariato nei negozi di giochi locali e viaggiando per convegni ed eventi in tutto il mondo. Il suo obiettivo è diffondere il suo amore per i giochi da tavolo in lungo e in largo e condividere con gli altri la gioia e l'eccitazione che derivano dal sedersi con amici e familiari e giocare insieme a un grande gioco.