'NuTSR' presenta istanza di fallimento, congelando le controversie legali con l'editore di Dungeons &; Dragons

 'NuTSR' presenta istanza di fallimento, congelando le controversie legali con l'editore di Dungeons &; Dragons

Thomas Murphy

Il 12 giugno è stata rinviata la disputa legale in corso tra l'editore di Dungeons & Dragons, Wizards of the Coast, e la società comunemente chiamata "NuTSR", grazie alla recente dichiarazione di fallimento di TSR.

Guarda anche: Lo studio King of Tokyo taglia i ponti con il distributore statunitense

Come riportato per la prima volta da Polygon, l'8 giugno TSR ha presentato istanza di bancarotta per il Capitolo 7 presso il tribunale fallimentare orientale della Carolina del Nord. Pochi giorni dopo, il tribunale ha raccolto i documenti necessari dalla rappresentanza legale di TSR per inviare l'istanza di bancarotta, mettendo così in pausa tutte le cause o gli obblighi legali in corso che coinvolgono la società. Negli Stati Uniti, la bancarotta per il Capitolo 7 significa che i beni e le attività di TSR sono stati cancellati.le proprietà saranno liquidate per pagare il maggior numero possibile di debiti.

Il sito web di TSR rimane attivo, ma nessuno dei prodotti, dei giochi o del merchandising precedenti è disponibile per la vendita, mentre un'inquietante scritta "Big Sale Coming Soon" riempie lo sfondo di una pagina di destinazione altrimenti vuota. Un giudice ha stabilito che la sospensione legale della battaglia di TSR contro Wizards of the Coast, insieme a qualsiasi altra causa, rimarrà in vigore fino a marzo 2024.

Per visualizzare questo contenuto, abilitare i cookie di targeting. Gestisci le impostazioni dei cookie Guarda su YouTube

Guarda anche: Il raro e bizzarro Chaos Orb di Magic: The Gathering sarà venduto per oltre 10.000 dollari

Giochi di ruolo fantasy che non sono Dungeons & Dragons.

I lettori di vecchia data ricorderanno la saga di NuTSR che si è svolta negli ultimi anni, a partire dal politico repubblicano fallito Justin LaNasa e dal figlio del co-creatore di D&D, Gary Gygax, che hanno creato una nuova casa editrice di giochi di ruolo da tavolo con il nome di TSR, nonostante Wizards of the Coast abbia acquistato la TSR originale nel 1997.

Questa "NuTSR" ha fatto causa a Wizards per i diritti del gioco di ruolo di fantascienza Star Frontiers, per poi abbandonare la causa nel corso di una campagna di crowdfunding per la propria versione e quindi essere colpita da una contro-causa da parte dell'enorme società di proprietà di Hasbro, che sosteneva che NuTSR stesse usando in modo fraudolento il classico logo TSR.

Forse più importante è stata l'affermazione che la nuova versione di Star Frontiers di TSR conteneva "contenuti palesemente razzisti e transfobici" e "riprovevoli", secondo l'ingiunzione di Wizards of the Coast del 2022 che mirava a fermare qualsiasi playtesting, distribuzione o lavoro di progettazione su Star Frontiers.

I migliori giochi di ruolo da tavolo in arrivo nel 2023

LaNasa e la sua versione di TSR si trovano in condizioni finanziarie disastrose, se i documenti del tribunale riportano il quadro completo delle attività dell'azienda - che ha accumulato 621,92 dollari dall'inizio del 2023 -. Confrontate questa somma con le passività legali complete, che includono i pagamenti dovuti a LaNasa quando ha agito come dubbio consulente legale per l'editore emergente, che attualmente ammontano a 384.941,99 dollari.

La sospensione rimarrà in vigore solo fino a quando la bancarotta procederà, quindi non si sa se questo ultimo capitolo della storia tra Wizards of the Coasts e un revenant del suo passato andrà avanti prima del marzo 2024. Dicebreaker ha contattato l'avvocato che rappresenta TSR e LaNasa, ma non ha ricevuto immediatamente una risposta.

Thomas Murphy

Thomas Murphy è un giocatore appassionato che gioca ai giochi da tavolo da oltre 20 anni. Ha un amore ineguagliabile per tutti i tipi di giochi da tavolo, di carte e di dadi, e traspare davvero negli articoli che scrive. Che si tratti di un'immersione profonda in un gioco classico, di una recensione di una nuova versione o di un'analisi delle ultime tendenze nel mondo dei tavoli, la scrittura di Thomas è sempre coinvolgente, perspicace e, soprattutto, divertente. Quando non è impegnato a giocare o a scriverne, Thomas trascorre il suo tempo insegnando e facendo da mentore a nuovi giocatori, facendo volontariato nei negozi di giochi locali e viaggiando per convegni ed eventi in tutto il mondo. Il suo obiettivo è diffondere il suo amore per i giochi da tavolo in lungo e in largo e condividere con gli altri la gioia e l'eccitazione che derivano dal sedersi con amici e familiari e giocare insieme a un grande gioco.