Dungeons & Dragons aumenta il prezzo dei libri stampati nonostante il continuo successo finanziario

 Dungeons & Dragons aumenta il prezzo dei libri stampati nonostante il continuo successo finanziario

Thomas Murphy

I giocatori dovranno presto sborsare un po' di soldi in più per assicurarsi le edizioni fisiche dei libri sorgente di Dungeons &; Dragons - circa il 20% in più. L'editore Wizards of the Coast ha puntato il dito contro l'aumento dei costi di produzione e di spedizione delle merci, ma non ha menzionato lo stato di costante profitto del franchise dei giochi di ruolo da tavolo nella sua spiegazione.

Un post sul blog della comunità di D&D Beyond del 23 maggio ha definito la notizia "non particolarmente divertente", affermando che "con il continuo aumento dei costi delle merci e delle spedizioni, abbiamo finalmente dovuto prendere la decisione di aumentare il prezzo dei nostri libri stampati di nuova uscita. Ci impegniamo a creare prodotti di alta qualità che offrano un grande valore ai nostri giocatori e dobbiamo aumentare i nostri prezzi perrealizzare questo obiettivo".

I sourcebook standard di D&D hanno mantenuto un prezzo di vendita suggerito (spesso abbreviato in MSRP) di 59,95 dollari dall'uscita della 5a Edizione nel 2014. A partire dall'imminente Bigby Presents: Glory of the Giants e a seguire, tale prezzo aumenterà a 69,95 dollari. Questo aumento non influirà sul bundle di preordine attualmente disponibile sul negozio ufficiale di D&D.

Per visualizzare questo contenuto, abilitare i cookie di targeting. Gestisci le impostazioni dei cookie Guarda su YouTube

Guarda anche: Star Wars avrà un nuovo gioco di miniature il prossimo anno, ispirato alle Guerre dei Cloni e ai cartoni animati degli anni '80

Non è esagerato dire che il prezzo della produzione e della spedizione dei libri fisici è rimasto relativamente alto dopo che la pandemia COVID-119 ha destabilizzato l'ecosistema globale delle spedizioni in modi che si faranno sentire per anni. Ma la casa madre Hasbro, per bocca dell'amministratore delegato Chris Cocks e del presidente di Wizards of Coast Cythia Williams, ha esaltato la coerenza finanziaria di D&D sul sito dell'azienda.Il marchio di giochi di ruolo da tavolo e di massa ha aumentato i profitti a due cifre, anche quando Hasbro ha sentito la recessione negli Stati Uniti che ha ridotto la vita delle sue proiezioni.

L'aumento del prezzo ha probabilmente più a che fare con la garanzia che la linea continui a crescere che con il mantenimento della solvibilità dell'enorme conglomerato di giocattoli e giochi. Le nuove edizioni di D&D sono a circa un anno di distanza dalla pubblicazione, il che rende la tempistica di un aumento dell'adesivo più che conveniente. Alcuni potrebbero sostenere che questo nuovo prezzo valorizza la quantità di lavoro che scrittori, redattori, artisti, designer,layout, i consulenti di cultura e sensibilità e l'esercito di freelance che si occupano di ogni libro sorgente - ma non ci sono prove che Wizards of the Coast aumenterà le retribuzioni del suo staff creativo in risposta all'aumento dei prezzi dei libri.

In effetti, i dirigenti e gli azionisti della società ritengono che il marchio D&D sia "poco monetizzato", una dichiarazione fatta alla fine dello scorso anno e prima che il suo ultimo film, L'onore tra i ladri, si rivelasse un grande successo ai botteghini mondiali e una mossa redditizia da parte dell'ala di Hasbro dedicata all'intrattenimento. L'altra parte importante del piano di potenziamento del marchio di D&D è stato il raddoppio dei prodotti digitali, appoggiandosi suIl gioco online e gli acquisti scaricabili sono il modo predefinito per affrontare D&D come gioco da tavolo.

Guarda anche: Come giocare a scacchi per i principianti: regole, mosse e impostazione

Inserire qui un'ovvia battuta sul tesoro di un drago.

I lettori probabilmente acquisteranno ancora libri fisici in questo immaginario futuro digitale, ma l'azienda non si sentirà legata ad essi come modello di guadagno principale, a differenza di altri editori più piccoli. Perché allora alzare il prezzo? Per lo stesso motivo di qualsiasi altra azienda a scopo di lucro: cosa li ferma? Gli aumenti delle spese di spedizione e di produzione, alimentati dalla recessione, offrono la perfetta cortina fumogena per aumentare in modo permanente il prezzo del libro.ago sulle merci, anche quando le condizioni migliorano.

Si può sostenere che far pagare di più i libri di D&D offra ai disegnatori indipendenti un margine di manovra per fare lo stesso, ma questo sembra cinico in un'industria del gioco da tavolo che ha trascorso la maggior parte del 2023 a prendere le distanze dalle azioni di questo marchio monolitico. Dicebreaker ha contattato Wizards of the Coast per avere maggiori informazioni sull'aumento del costo dei libri fisici, ma dovremmo presumere cheil ragionamento è lo stesso per qualsiasi altra azienda con un consiglio di amministrazione di investitori: la linea sale, a prescindere da tutto.

Thomas Murphy

Thomas Murphy è un giocatore appassionato che gioca ai giochi da tavolo da oltre 20 anni. Ha un amore ineguagliabile per tutti i tipi di giochi da tavolo, di carte e di dadi, e traspare davvero negli articoli che scrive. Che si tratti di un'immersione profonda in un gioco classico, di una recensione di una nuova versione o di un'analisi delle ultime tendenze nel mondo dei tavoli, la scrittura di Thomas è sempre coinvolgente, perspicace e, soprattutto, divertente. Quando non è impegnato a giocare o a scriverne, Thomas trascorre il suo tempo insegnando e facendo da mentore a nuovi giocatori, facendo volontariato nei negozi di giochi locali e viaggiando per convegni ed eventi in tutto il mondo. Il suo obiettivo è diffondere il suo amore per i giochi da tavolo in lungo e in largo e condividere con gli altri la gioia e l'eccitazione che derivano dal sedersi con amici e familiari e giocare insieme a un grande gioco.